Legge di stabilità: detrazioni sulle case in legno per tutto il 2015

detrazioni-65-2014-800x490

Legge di stabilità: detrazioni sulle case in legno per tutto il 2015

La legge di stabilità 2015 ha prorogato fino al 31 dicembre 2015 la possibilità di effettuare detrazioni sulle case in legno così come indicato nel “Decreto Ecobonus” (decreto legge 63/2013 convertito dalla legge 90/2013), dimostrando le spese sostenute al momento della dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Unico persone fisiche).

Quali sono le agevolazioni

Riqualificazione energetica degli edifici

La legge di stabilità prevede la possibilità di ottenere la detrazione fiscale del 65% delle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica delle unità immobiliari residenziali, o su parti di esse, già esistenti, sia che siano realizzate in legno che con altri sistemi costruttivi. Non sono invece detraibili le spese effettuate in corso di costruzione dell’edificio. La norma non stabilisce quali lavori o impianti devono essere realizzati per raggiungere le prestazioni energetiche richieste. Infatti l’obiettivo è il raggiungimento della maggior efficienza energetica con conseguente minore richiesta di energia per riscaldare l’edificio in inverno.

Ristrutturazione edilizia e bonus mobili

La norma prevede che si possa ristrutturare l’abitazione in legno, o realizzata con altri sistemi costruttivi, rinnovando o sostituendo alcune parti, ad esempio spostando le pareti e migliorando gli impianti. Inoltre si può dividere un alloggio con una superficie grande e crearne due più piccoli, o unirne due piccoli per ottenerne uno più grande. In questo modo si potranno modificare le superfici disponibili ed adattarle alle esigenze delle famiglie che cambiano.
E’ inoltre possibile rinnovare e sostituire parti strutturali degli edifici come pilastri, travi e muri portanti.

Per la ristrutturazione edilizia è prevista la detrazione del 50% delle spese sostenute, fino ad un massimo di 96.000 Euro. E’ anche possibile detrarre le spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+, per un importo massimo di 10.000 Euro.

Adeguamento antisismico

La detrazione del 65% si applica anche in caso di miglioramento o adeguamento sismico per la messa in sicurezza degli edifici in legno o se l’intervento è fatto su immobili che si trovano in zone altamente sismiche, sia che si tratti di abitazioni principali che di locali usati per un’attività produttiva.
Naturalmente ogni situazione deve essere valutata da un tecnico esperto che verifichi se ci sono i requisiti per usufruire delle agevolazioni, e quale è il modo migliore di intervenire.

Aggiornamento:

 


Richiedi un preventivo per la tua casa in legno

 

Nome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Telefono (richiesto)

Via (richiesto)

Città (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679, per le finalità necessarie alla fornitura del servizio, nell'informativa resa.